Voglia di agriturismo a Spello, splendidissima colonia Julia

Residenza Torre Acquatino a Spello PG

Sempre più diffuso tra i turisti in Italia, l’amore per i soggiorni in agriturismo: un modo di certo non nuovo di vivere i luoghi in cui si va a soggiornare, ma che certamente negli ultimi anni, grazie anche al supporto dei vari enti regionali, si è diffuso sempre di più.

Un modo di viaggiare che non è più un semplice visitare i luoghi, ma un vero e proprio viverli, scoprirli, assaporarli sin nei dettagli di vita quotidiana.

La voglia di agriturismo é sempre più collegata ad un turismo consapevole, che non sceglie l’agriturismo solo per moda o per questioni economiche, che pure spesso sono vantaggiose, ma che sceglie questo tipo di strutture perché sono parte integrante di un contesto economico, culturale e sociale e vitale. Un pezzo di territorio che nasce con finalità che non sono solamente turistiche ed è quindi sinergico sia alla natura che ai luoghi in cui si trova.

Un modo di vivere il turismo, quello che passa per gli agriturismi, che è insieme soggiorno, scoperta e riscoperta di sapori genuini, ricchi, veri. Tutto questo può accadere presso la Residenza Torre Acquatino (http://www.residenzatorreacquatino.comagriturismo che sorge alle pendici di Spello.

Anche l’offerta di pranzi e cene, all’interno di un agriturismo, permette di riscoprire i sapori genuini che sono stati quasi dimenticati nella frenetica vita di tutti i giorni. L’agriturismo diventa così anche un modo per riscoprire sapori ed aromi caratteristici della propria terra.

Un paese come l’Italia, che era quasi interamente contadino, non è stato quindi del tutto sopraffatto dall’industrializzazione, ma preserva la sua cultura gastronomica ed enologica in moltissime piccole isole che sono vere e proprie perle nel nostro bellissimo e variegato paesaggio naturale.

L’offerta è ampia e varia, tanto quanto è vario il nostro paesaggio: dalle piccole aziende agricole a conduzione famigliare, che ci offrono anche un modo per riavvicinare i nostri figli ad un paesaggio naturale troppo spesso visto solamente tramite documentari televisivi, inodori ed insapori, alle grandi aziende agricole, che offrono prodotti come salumi, formaggi, ed ampie zone dedicate al benessere ed al relax. Non mancano nemmeno le offerte dedicate ai più giovani, in cui l’agriturismo offre la possibilità di pranzare, ma permette anche il pernottamento in tenda all’interno della azienda agricola. I camperisti, invece, trovano sempre più spesso grande disponibilità proprio negli agriturismi: parcheggi, zone di sosta, possibilità di allaccio ala rete elettrica: una unione perfetta, quella fra plain air ed agriturismo.

In molte zone d’Italia, le aziende agricole offrono la possibilità di percorsi benessere, molte sono anche le realtà che offrono passeggiate a cavallo o che sono una base perfetta per splendide escursioni.

Agriturismo è anche un modo diverso di declinare il saper fare della agricoltura, che apre le porte al turista per offrire quanto di meglio una azienda agricola produce, privilegiando spesso piccole produzioni di alta qualità, che rendono gli agriturismi i protagonisti di produzioni di eccellenza, ben superiori alle produzioni industriali acquistabili al supermercato.

E la voglia di agriturismo forse è proprio questo: la scelta di un turismo non massificato e di sapori genuini , per scoprire l’aroma di nuovi luoghi e per ricoprire i sapori della propria cultura.

Rispondi