Barcellona la vacanza che non ti annoia mai

Barcellona, catalana e cosmopolita, vivace e colorata, moderna ed antica, nottabumbula e lavoratrice. Ecco Barcellona con i suoi infiniti volti e colori, una città che sa essere tutto e di più e che offre tutto e di più.
Chi sceglie di trascorrere qui la sua vacanza, generalmente, lo fa per la movida ma il divertimento è solo uno dei tanti aspetti di Barcellona, una città dove non ci si può certo annoiare.

Tra le tantissime cose da vedere c’è la Fontana Magica uno spettacolo d’acqua a ritmo di musica che sarebbe davvero un peccato perdersi.
Per il divertimento dei più piccoli e il relax dei più grandi c’è il Parc de la Ciutadella che rappresenta un vero e proprio polmone della città e al suo interno c’è un museo, uno zoo e un lago navigabile.
Sempre per gli amanti del verde, c’è la collina del Tibidabo, a 500 metri di altezza che garantiscono una spendida vista della città. Nella collina c’è un parco di attrazioni, un museo ed una chiesa gotica
Le passeggiate per la città sono paragonabili a visite a musei, si incontrano edifici storici in stile gotico del quartiere Barri Gotico, a edifici nel perfetto stile del modernismo catalano di Gaudì (seppur costruiti agli inizi del 1900 sono sempre futuristici) alle le 150 case moderniste del “Quadrato d’oro”.
fontana magica

Ovviamente la Rambla non può mancare nell’itinerario del visitatore di Barcellona. Un viale pedonale alberato che la sera è la “sede” della movida.

Per comprendere la multisfaccettatura di Barcellona e di come, contemporaneamente, possano convivere felicemente la cultura catalana, gelosa delle sue origini e della sua terra, tradizionalista e antica e la cultura cosmopolita che guarda al futuro, innovativa, aperta alle altre culture, è bene visitare la pittoresca Barceloneta, un vecchio quartiere di pescatori dove si respira ancora l’aria antica delle origini di questa città.

E poi i musei.

Il più noto è forse il Museo Pablo Picasso che custodisce l’opera giovanile di Pablo Picasso.

Il Museo Marittimo, la Fundaciò Mirò dove sono esposte le opere di Joan Mirò e di artisti contemporanei

La storia di questa meravigliosa città è “racchiusa” nel Museo d’Historia de la Ciutat de Barcelona. Se siete con i vostri fidanzati o mariti (o figli maschi in “età da pallone”) ecco che li convincerete facilmente a visitare il Museo del Futbol Club Barcelona che custodisce cimeli e souvenir della famosa squadra. Nella Casa Museu Gaudì Carrer Olot potrete ammirare opere e ricordi di Gaudì.

Ciliegina sulla torta? La cucina barcellonese che non vi lascerà insoddisfatti.

Rispondi