Vienna: una vacanza principesca

Valzer, cioccolato, parchi maestosi e palazzi sontuosi…indovinato? Siamo a Vienna, una delle città più belle del mondo, la capitale della musica, la terra madre di artisti che hanno lasciato un segno nella storia del mondo e della musica in particolare. Trascorrere una vacanza a Vienna significa entrare in una dimensione che incanta, che lascia senza fiato. Vediamo perchè.

Tra i tantissimi motivi per cui Vienna merita di essere visitata c’è la sua storia che si respira attraverso le strutture da visitare. Che sono davvero tante e che sono difficili da “mettere in classifica” perchè tutte meravigliose.

Il Ring, l’anello che misura 6 chilometri che rappresenta il cuore di Vienna, e contiene al suo interno simboli del potere. La residenza imperiale Hofburg, il Municipio in stile neogotico con una torre che misura circa 1 chilometro. Il Parlamento in stile greco, il teatro lirico Wiener Staatsoper in stile rinascimentale che ha ospitato in qualità di gestori musicisti come Strauss, Von Karajan, Gustav Mahler.

Per quanto riguarda gli edifici religiosi merita di certo una visita la Cattedrale di Santo Stefano, simbolo religioso di Vienna, che si impone con i suoi quasi 140 metri della torre nord e con la torre sud che vanta la campana più grande del paese.

La Chiesa di San Michele e le sue catacombe con mummie che riposano in bare dipinte

La Chiesa dei Capuccini con stile barocco che ospitano urne di più di cento Asburgo.

Museumsplatz è invece un quartiere al cui interno si trovano il Museo Leopold, il Museo di Arte Moderna Fondazione Ludwig Wien, il Museo per bambini Zoom.

La piazza-giardino, dedicata all’imperatrice Maria Teresa è delimitata da due palazzi gemelli ognuno dei quali ospita il Museo Storia Naturale e il Museo di Storia dell’Arte.

Bellissima la Galleria Austriaca Belvedere che sorge nel Castello del Belvedere, in stile barocco. “Il Bacio” è l’opera piàà conosciuta che ospita.

Il Castello di Schönbrunn racchiude il giardino-labirinto, la Gloriette, il giardino zoologico, la serra delle palme, il museo delle carrozze imperiali e il Museo dei bambini.

E poi i parchi di Vienna, il più grande è lo Stadtpark che composto da giardini all’inglese ed un laghetto. E ancora il Burggarten e il Volksgarten, il parco più antico della città. Meraviglioso il giardino Castello del Belvedere. Stupendo il Prater, il monumentale parco della città che contiene giostre per i bambini. Ruota panoramica compresa, perfetta per godere di un panorama di Vienna davvero suggestivo.

Se si opta per una vacanza a Vienna in questo periodo non si può perdere

il Mercato di Gesù Bambino che, con i suoi sette secoli di età incanta la Piazza del Municipo da metà novembre alla Vigilia di Natale.

E se andate a Vienna non dimenticatevi che il cioccolato viennese è ottimo: le praline di Mozart, si evince dal nome, fanno andare in paradiso come la sua musica e poi i talleri di Sissi e Strauss.

Rispondi