Roma celebra gli affreschi della Cappella Sistina

Roma celebra gli affreschi della Cappella Sistina, a 500 anni della loro inaugurazione, con degli eventi molto interessanti.

Era il 31 Ottobre 1512 quando l’allora pontefice Giulio II svelò questi meravigliosi dipinti realizzati dal genio di Michelangelo. A distanza di 5 secoli esatti possiamo affermare con certezza che ancora oggi questi affreschi rappresentano un capolavoro assoluto, un patrimonio di inestimabile valore che va preservato e tutelato.

Per l’occasione, verrà inaugurata il prossimo 31 ottobre, presso la Biblioteca della Camera dei deputati, la mostra ad ingresso libero dal titolo: ”Michelangelo e la Cappella Sistina nei disegni autografi della Casa Buonarroti”. Resterà aperta al pubblico fino al prossimo 7 Dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 20 e sabato dalle 10 alle 13.

Altro appuntamento: domenica 28 ottobre, i Musei Vaticani avranno ingresso libero dalle 9 alle 12.30 con chiusura alle ore 14.00.

I lavori di decorazione della Cappella Sistina furono commissionati da Papa Sisto IV della Rovere a un gruppo di pittori tra cui spiccavano Pietro Perugino, Sandro Botticelli e Domenico Ghirlandaio.

Ma fu solo con il successivo pontificato, quello di Giulio II, nipote di Sisto IV, che a Michelangelo Buonarroti furono affidate le modifiche per per il completamento della decorazione.

Una mossa decisamente azzeccata, i cui risultati giustificano l’alto compenso del pittore.

Approfittate dei festeggiamenti per ammirare la Cappella Sistina.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Rispondi