Alla scoperta della Puglia: Pasqua e Pasquetta 2012

Se quest’ anno non volete rimanere delusi quando aprirete il vostro uovo pasquale venite in Puglia e nel Salento. Qui le brutte sorprese non stanno né in cielo né in terra ma solo meraviglie si spalancheranno davanti ai vostri occhi in qualsiasi località sceglierete di visitare. Cercate le migliori offerte Last Minute Pasqua Salento in Puglia.

L’ ha spuntata il nord? Godetevi il Gargano allora la zona del foggiano sul promontorio omonimo. In questa zone regna la tranquillità ed un silenzio religioso, ma non è un modo di dire giacché nelle vicinanze sorge il Comune di San Giovanni Rotondo dove una marea di turisti accorre ininterrottamente per visitare la salma di san Pio nella cripta della chiesa intitolata al santo. Inaspettato è anche il panorama del barese, sono infiniti qui i luoghi in cui trascorrere una Pasquetta fuori dal comune. Se siete dei tipi profondi scegliete Castellana Grotte impiegherete due ore per esplorarle in tutta la loro lunghezza 3 km ma ne varrà la pena. A piano terra poi c è la selva di Fasano che nasconde al suo interno un vero e proprio parco delle meraviglie per i vostri bambini lo zoo Safari Fasanolandia. Sulla collina invece sorge Alberobello la cui fama è dovuta ai suoi caratteristici trulli semplici casupole con pinnacoli decorativi in cima e la cupola a cono Un vero e proprio patrimonio dell umanità come li ha definiti l Unesco.

Impressiona per la struttura e la tinta degli edifici del suo centro storico anche Ostuni, nel brindisino, famosa come la città bianca: qui, infatti, la calce chiara si spalma a pennellate sulle vecchie case. Ma c’è anche l’azzurro del mare, l’Adriatico, che ha avuto riconoscimento della Bandiera Blu, per la pulizia del litorale. Si sono fregiate di questo importante titolo anche le acque ioniche o adriatiche di altre località Porto Cesareo Castro Otranto Gallipoli le marine di Ugento, Centri vacanzieri che solo in anteprima pasquale aprono i battenti e vi fanno assaporare il gusto dell estate. Per una Pasquetta dal sapore di sale dunque sceglietele. Sono passate Pasqua e Pasquetta e non siete ancora soddisfatti?

Il giorno dopo, il martedì,a Lecce si raddoppia con “Lu Riu” (la tipica pasquetta leccese). Sarà un’occasione per lasciarvi incantare dal gusto barocco della città, ma non solo da quello artistico, qui come nel resto della Puglia. Le vostre ferie trascorse in questa splendida terra avranno un sapore intenso, infatti, perché il gusto di andare alla scoperta della natura e dell’arte sarà raddoppiato dai sapori tipici della tavola: farete festa tra pittule, panzerotti, pucce e pizzi, la pasta fresca, il pasticciotto, infine il pesce di pasta di mandorle e la “cuddura” con l’uovo sodo (tipici dolci pasquali). Non resta che scoprire quanto può essere piacevole trascorrere la Pasqua in Salento.

Rispondi