Piana di Sibari in Calabria: cosa vedere a Cosenza

Se siete in vacanza in qualche bel villaggio turistico nella piana di Sibari (tra i più rinomati e frequentati vi è il Minerva Club Resort) e state programmando un tour nella zona, allora non potete esimervi da visitare Cosenza.

Cosenza è una piccola città nella parte meridionale dell’Italia e si trova alla confluenza dei fiumi Busento e Crati. Il comune ha circa circa 70.000 abitanti; tuttavia, l’intera area urbana è abitata da oltre 260.000 persone. Cosenza ha un ricco passato storico e culturale: l’Accademia Cosentina è stata una delle prime accademie in Europa e questo dà alla città un grande rilievo nella storia italiana. Vediamo alcuni luoghi da visitare.

Piazza Del Duomo
La chiesa fu costruita nel VI secolo ed è stata ricostruita molte volte, tra cui l’ultima nel XVIII secolo. La tomba di Isabella d’Aragona si trova all’interno della chiesa dal 1271.
Piazza Federico II
L’antico castello, o ciò che resta di esso, è il luogo migliore per visitare a Cosenza ottenendo una vista meravigliosa sulla città e sulle montagne che la circondano. Il castello fu costruito dai Normanni e fu rovinato da uno dei tanti terremoti della regione.

Duomo

Foto CC-BY-SA 3.0 di Decan

Piazza XV Marzo
Questa bellissima piazza è il punto centrale della città. Al centro della piazza, c’è un’enorme statua di Bernardino Telesio, un famoso filosofo. Intorno, ci sono edifici storici e architettonicamente importanti, oltre che punti di riferimento.

Chiesa di San Domenico
La chiesa è stata fondata nel 1448 ed ha al suo interno una combinazione di elementi rinascimentali e medievali nella sua architettura. Il rosone circondato da 16 colonne è la caratteristica più interessante della chiesa. Gli interni, poi, sono decorati con meravigliose opere d’arte di artisti importanti.

Castello Hohenstaufen
Il castello fu costruito intorno al 1000 d.C. dai Saraceni, fu poi restaurato nel corso dell’anno 1231 ed ora è aperto ai visitatori che desiderano esplorare questa meraviglia architettonica. L’edificio è caratterizzato da molti tratti tipici dell’architettura medievale.

Museo all’aperto
Il museo a cielo aperto si trova nella parte moderna della città. Per strada, infatti, si trovano numerose sculture di arte moderna a beneficio dei turisti e dalle persone che abitano in questa città. Esse sono state donate da un imprenditore americano. Il museo ha diversi pezzi d’arte interessanti ed è sicuramente un luogo da visitare per gli amanti dell’arte.

Chiesa di San Francesco di Paola
La chiesa di San Francesco di Paola si trova nella zona Arenella. Qui, sono presenti numerosi dipinti degni di nota. La chiesa ha una sola navata, una tomba antica e due dipinti del XVIII secolo e i resti degli affreschi che risalgono al 1550. L’atmosfera serena e le opere d’arte di inestimabile valore sono ciò che rende questa chiesa uno spettacolo da non perdere per i visitatori interessati alla storia e all’arte.

Come arrivare a Cosenza
Cosenza può essere facilmente raggiunta in autobus o in treno da Roma e Milano. Per muoversi in auto, è necessario seguire la SS107 che collega Cosenza alle altre città vicine. All’interno della città, si può usufruire del sistema di trasporto pubblico principale, costituito prevalentemente dagli autobus pubblici che sono gestiti da Amaco. I visitatori possono anche scegliere di viaggiare con i treni regionali per visitare le altre città intorno a Cosenza.

Dove mangiare
I ristoranti servono principalmente piatti a base di prodotti locali e pesce fresco con pasta fresca rigorosamente fatta in casa e piatti semplici per i quali questa regione è così famosa. I ristoranti a Cosenza hanno generalmente un’aria informale, in modo che il turista si possa sentire a casa.

Shopping
Uno dei migliori luoghi per fare acquisti a Cosenza è Corso Mazzini che è una strada pedonale fiancheggiata da ristoranti, caffè, negozi e uffici di cambio valuta. I negozi vendono una grande varietà di prodotti, sia di marca che di artigianato locale. Anche qui c’è un museo a cielo aperto, quindi, mentre fate acquisti, è possibile ammirare le moderne sculture poste sulla strada.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Rispondi