Tasmania “Apple Island”

Tasmania Australia

Tasmania Australia

Foto CC BY-SA di Poco a poco

E’ poco popolata, ha un forte senso di identità, è ricca di tradizione ed ha alcune delle più grandi riserve naturali incontaminate del mondo, è la Tasmania un luogo capace di fare armoniosamente convivere e di mantenere salde sia l’agricoltura che le sue radici marinare.

Per i visitatori, la natura compatta della Tasmania è un grande vantaggio: con buone strade e poche macchine, è possibile guidare da un’estremità dell’isola all’altra in un solo giorno. C’è tanto da vedere: Cradle Mountain, Port Arthur,Wineglass Bay.
L’apertura di MONA, la galleria d’arte più controversa d’Australia, ha fornito l’occasione per l’apertura di nuovi resort e alberghi eleganti. La Tasmania oggi è piena di sorprese. Solo l’aria pulita e la natura incontaminata sono invariate rispetto al passato.

Quando andare

Nonostante la sua posizione la Tasmania è una destinazione perfetta tutto l’anno. Il tempo è notoriamente mutevole e gli inverni possono essere duri. La Tasmania da il meglio di sé durante l’estate australe (da dicembre a marzo) quando si ha l’occasione per praticare vela, kayak, mountain bike, di fare escursioni a piedi o semplicemente di sorseggiare un caffè al sol. Ma ci si può aspettare calde giornate di sole durante tutto l’anno.

Una settimana in Tasmania

Questo itinerario vi permetterà di vedere il meglio della Tasmania in una settimana, di avere un po ‘di tempo per rilassarsi e godervi la serenità dell’isola.

Primo giorno
Nessun’altra istituzione culturale australiana divide l’opinione pubblica come MONA (Museum of Old and New Art), musica per le orecchie del proprietario, David Walsh. La galleria, un breve tragitto in barca da Hobart, è oggi la più grande attrazione della Tasmania. Si può fare un soggiorno per il pranzo presso il suo ottimo win bar – e magari soggiornare una notte al Pavilions glamour di Mona. In alternativa, si può andare a Sullivans Cove e soggiornare nel raffinato Henry Jones Art Hotel.

Secondo giorno
Si può fare una gita fuori Richmond e nella regione vinicola Derwent Valley per godere della bellissima atmosfera che aleggia.

Terzo giorno
Tanto si è detto sull’argomento ma la “teoria” non è niente in confronto all’esperienza reale di camminare intorno alle rovine di Port Arthur, una fabbrica di crudeltà costruita in uno dei paesaggi più sublimi al mondo. C’è molto da vedere, così si può spendere la maggior parte della giornata esplorando questo sito agghiacciante, ma bellissimo.

Quarto giorno
Questa giornata si può dedicare per visitare Wineglass Bay il Parco Nazionale Freycinet. Questa vasta fascia di deserto e di azzurro mare sulla costa orientale della Tasmania è uno dei tratti di costa più suggestivi della regione.

Quinto giorno
Per un incontro ravvicinato con il marsupiale tanto disprezzato, il diavolo della Tasmania, si può viaggiare a Mountain Lake St Parco Nazionale di Cradle Clair. Questa vasta area selvaggia è anche il sito della più famosa passeggiata di Australia, la Overland Track.

Sesto giorno
Una visita a Launceston che produce alcuni dei migliori Pinot e Riesling in Australia oltre ad essere una regione ricca di storia. Per saperne di più sulla vita marina della regione, si può visitare il sito Seahorse Mondo attraverso il fiume.

Settimo giorno
La costa occidentale è l’ultima frontiera della Tasmania. Con le sue foreste impenetrabili, i suoi fiumi impetuosi è facile capire perché. Per un viaggio esilarante da Queenstown a Strahan si può salire a bordo della West Coast Wilderness Railway.

Port Arthur Penitentiary

Port Arthur Penitentiary

Foto BY CC SA di Martin Pot

La Tasmania è anche nota per le sue spiagge. Eccone alcune:

Wineglass Bay
Wineglass Bay è una delle bellezze più fotografate della Tasmania ed è facile capire perché. Fa parte del Parco Nazionale di Freycinet, ed è una baia semplicemente perfetta a forma di mezzaluna con sabbia bianca abbagliante e acqua blu
Indirizzo: Parco Nazionale Freycinet, Coles Bay Road, Coles Bay, 7215
Contatto: 00 61 3 6256 7000; wineglassbay.com

Friendly Beaches
Situata sulla costa orientale, Friendly Beaches è una delle più selvagge spiagge oceaniche della Tasmania ed è molto popolare sia tra i surfisti che tra i pescatori.
Indirizzo: Parco Nazionale Freycinet, Coles Bay Road, Coles Bay, 7215
Contatto: 00 61 3 6256 7000; parks.tas.gov.au

Richardsons Beach
Questa bellissima spiaggia si estende dal comune di Coles Bay a Freycinet Lodge. Richardsons è molto sicura per i nuotatori di ogni età. La spiaggia è molto apprezzata anche da velisti e canoisti che sono desiderosi di esplorare Great Oyster Bay.
Indirizzo: Parco Nazionale Freycinet, Coles Bay Road, Coles Bay, 7215
Contatto: 00 61 3 6256 7000; parks.tas.gov.au

Beer Barrel Beach
Popolare tra le famiglie, i surfisti e fotografi, Beer Barrel Beach è una delle spiagge più belle sulla punta nord-est della Tasmania. Offre sabbie immacolate bianche, tranquillità, acque blu scintillanti.
Indirizzo: St Helens Conservation Park, St Helens, 7216
Contatto: 00 61 3 6376 1550; parks.tas.gov.au

Cloudy Bay
Bruny Island è una sorta di destinazione dentro una destinazione. Una breve traversata in traghetto dalla Tasmania e si trovano deserto, serenità e chilometri di costa incontaminata. Cloudy Bay, all’interno del Parco Nazionale del South Bruny, è un impeccabile tratto di sabbia che attira alcuni dei migliori surfisti del mondo. Ogni anno a gennaio vi si tiene il Bruny Island Surf Classic.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Rispondi