Le più belle isole della Thailandia

 1

Un luogo dove capisci che, sì il paradiso esiste e che ti ci trovi già. La Thailanda, una realtà completamente diversa dalla nostra, dove si ci perde in un paesaggio meraviglioso, dove si resta incantanti davanti a tramonti da cartolina, dove si ci stupisce difronte alle tradizioni locali, dove si ci commuove guardando gli occhi dei bambini, grandi e neri. Un vero e proprio paradiso terrestre dove il tempo trascorre più lento che altrove, dove la natura viene rispettata e dove i turisti arrivano a flotte.

L’unico neo,  se proprio se ne vuole trovare uno, è infatti  che la sua bellezza idilliaca attira ogni anno milioni di visitatori e questo costate flusso turistico, aiutato dai numerosi voli per la Thailandia,  rende sempre più difficile trovare un’isola tailandese incontaminata. Ma a parte questo, anche se cotanta bellezza va divisa con altri, ci sono dei posti ancora poco raggiunti.

Ecco quindici tra le più belle isole della Thailandia, non le più belle ma tra le più belle, e la scelta è stata davvero difficile. Queste sono validissime alternative, ma è riduttivo chiamarle alternative, ai posti più conosciuti e più turistici della Thailandia.

 Thailandia

Koh Lipe

Questa è un’isola sempre più popolare nel Mar delle Andamane. Situata a 70 km al largo della costa sud-occidentale della Thailandia (vicino al confine con la Malesia) vanta eccellenti spiagge e luoghi perfetti per praticare snorkeling. Anche se è una piccola isola (si può percorrerla tutta in metà giornata) offre una buona gamma di bungalow di fascia media.

Koh Tup

Koh Tup Tup è una delle quattro isole al largo site in Provenza Krabi. Krabi è famosa per le sue imponenti scogliere calcaree frastagliate, per le sue spettacolari acque turchesi e per la sua impalpabile sabbia bianca in polvere sottilissima. Un’ isola molto popolare tra i turisti giornalieri, perfetta per le gite di un giorno. E ‘una piccola isola dove si può praticare snorkeling, nuoto e dove si può godere di un meraviglioso paesaggio.

Isole Racha
Un’alternativa più tranquilla e molto meno sviluppata di Phuket sono le isole Racha (o Raya). Le isole si trovano a circa 12 km a sud di Phuket e anche se sono per lo più utilizzate per escursioni subacquee è possibile anche pernottarvi. L’Isola di Racha è conosciuta per la sua bella spiaggia: una striscia di sabbia fine e bianca nascosta in profondità in una lunga baia a forma di ferro di cavallo.

Koh Chang

Con i vacanzieri in cerca di alternative alla ormai più sviluppata Koh Samui, Koh Chang è una destinazione più tranquilla dove si trovano ancora spiagge deserte di sabbia bianca, dove si ci può rigenerare sotto le cascate, dove si ci può immergere nella giungla, dove si può fare escursionismo, immersioni subacquee e dove si trova un’abbondanza di fauna selvatica naturale.

 Thailandia

Koh Pha Ngan

Ogni zaino in spalla sul pianeta ha probabilmente sentito parlare di Koh Pha Ngan,  la bella costa orientale dell’isola ospita molte famose feste della luna piena. L’isola è conosciuta per la sua costa fiancheggiata da palme, per le sue meravigliose spiagge di sabbia bianca, per le sue limpide trasparenti acque turchesi. Non è così sviluppata come Koh Samui ed è certamente più selvaggia.

Koh Tao

Koh Tao è invece l’isola migliore per imparare ad immergersi. Si trova ad oriente e vi si può accedere tramite due ore di barca da Koh Pha Ngan e Koh Samui. E ‘un posto tranquillo e molto meno turistico grazie alla sua posizione più isolata. L’isola rocciosa consente di praticare snorkeling ed immersioni, e proprio per l’altissimo numero di insegnanti di immersioni sull’isola è il posto ideale per chi cerca di allenarsi e di imparare questo sport in un ambiente paradisiaco.

Koh Nang Yuan

Koh Nang Yuan è una piccola isola molto vicino a Koh Tao (un buon giro in barca di distanza). È una delle più belle isole della Thailandia con spiagge straordinarie e una sognante tranquillità priva di traffico. L’unica sistemazione sull’isola è il Nang Yuan Diving Resort, quindi se volete rimanere assicuratevi di prenotare il prima possibile.

 Thailandia

Koh Maak

Koh Maak è una piccola isola perfetta per rilassarsi e godersi i raggi del sole sulla pelle. E ‘una destinazione perfetta per chi cerca di sfuggire alla folla. Tra le attività che si possono praticare sull’isola troviamo il ciclismo attraverso le piantagioni di cocco lungo la costa, le lezioni di cucina tailandese in una delle scuole di cucina o lo snorkeling nelle limpide acque calme.

Koh Tarutao
Koh Tarutao è una delle 51 isole che appartengono al Parco Nazionale Marino dell’Arcipelago Tarutao nella Costa occidentale del sud della Thailandia meridionale. Non ci sono molte strutture sull’isola quindi è il posto perfetto per gli amanti della natura, del camper (le tende possono essere noleggiate presso l’Ufficio del Parco Nazionale sull’isola) e del viaggio all’avventura.

Koh Phi Phi

Koh Phi Phi  tre le isole più belle della Thailandia è di certo la migliore per i tramonti.

Tra le attrazioni dell’isola c’è appunto l’osservazione del  tramonto (ma  non aspettatevi di avere un momento romantico).

 Thailandia

Koh Lanta

Koh Lanta è invece l’isola migliore per la cultura tradizionale. E’ ‘nota per le sue spiagge bianche e per il fatto che si possono fare lunghe immersioni. Sicuramente un ‘isola per sfuggire alla vita moderna ed alle affollate aree turistiche, un luogo che offre tranquillità e natura incontaminata. Aspettatevi paesaggi di montagna, colline di boschi verdi, spiagge sabbiose, belle barriere coralline e una cultura tradizionale.

Koh Ngai

Ko Ngai è sita tra Krabi e Trang. Si tratta di una piccola isola montuosa coperta da una fitta foresta tropicale. L’isola ha una spiaggia bianca, un mare cristallino e splendidi coralli. La parte occidentale e settentrionale dell’isola sono disabitate e offrono eccellenti opportunità per osservare gli uccelli migratori. Koh Ngai è anche habitat di scimmie e varani.

Koh Phayam
Koh Phayam è la seconda isola più grande del mare delle Andamane nella provincia di Ranong (dopo Koh Chang). Koh Phayam è una delle più belle isole della Thailandia, ma fino a poco tempo era sorprendentemente sconosciuta dai turisti. L’isola ha tutte le cose che ci si aspetta da un paradiso tropicale: spiagge di sabbia bianca, mare cristallino, foreste di giungla e una barriera corallina, ma senza la folla.

 Thailandia

Koh Mook

Conosciuto anche come Pearl Island, Koh Mook è una piccola e tranquilla isola situata a sud-ovest della Thailandia (a sud di Phuket). A parte il relax, i visitatori possono dedicarsi a snorkeling, nuoto, kayak o gite di un giorno per le altre isole. Testa a Farang è una spiaggia ad ovest di Koh Mook dove si possono ammirare tramonti indimenticabili o dove si può prendere una barca per la Grotta dello Smeraldo – una delle meraviglie naturali della Thailandia.
Ko Phra Thong
Molti sognano di trovare un paradiso tropicale da scoprire prima dell’arrivo dalle masse turistiche. Anche se non è l’isola di Robinson Crusoe, Koh Phra Thong è una delle ultime località costiere incontaminate della Thailandia con oltre 15 km di spiagge di sabbia bianca in gran parte disabitate. Fa parte di Phra Thong Parco Nazionale di Koh, che si trova nel sud della Thailandia nel mare delle Andamane. E ‘anche vicino a Richelieu Rock (un notissimo sito di immersione, tra i migliori dieci del mondo) e le isole Surin, che ospitano la più ampia varietà di coralli duri in Thailandia.

 Thailandia

Qualsiasi sia l’isola che sceglierete le gite di un giorno nei posti limitrofi sono consigliati proprio per non perdere nulla di questi posti così speciali. E qualsiasi sia la scelta che farete di certo questo luogo vi resterà nel cuore assieme al ricordo di uno dei suoi tramonti da cartolina della sua acqua trasparente di un azzurro che pare dipinto e assieme agli occhi neri e grandi di qualche bambino che incrocerete.

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Rispondi